Domenica, 09 febbraio 2014 09:43

Iscrizione di atti di nascita

Informazioni aggiuntive

  • Descrizione:

    Se la dichiarazione è fatta dopo più di dieci giorni dalla nascita, l'Ufficiale dello Stato Civile può riceverla solo se vengono espressamente indicate le ragioni del ritardo; del ritardo viene in ogni caso data segnalazione al Procuratore della Repubblica.

    Il nome imposto al bambino deve corrispondere al sesso e può essere costituito da un solo nome o da più nomi, anche separati, non superiori a tre.
    Nel caso siano imposti due o più nomi separati da virgola, negli estratti e nei certificati rilasciati dall'ufficiale dello Stato Civile e dall'ufficiale di Anagrafe sarà riportato solo il primo dei nomi.
     
     
    Riferimenti normativi:
    - Articoli 12, 30 e ss. del Decreto del Presidente della Repubblica n. 396 del 03.11.2000
    - Legge n. 218 del 31.05.1995 - limitatamente agli stranieri (diritto internazionale privato)
     
  • Adempimenti:
    Documenti richiesti:
    - documento di identità valido dei genitori;
    - attestazione di nascita rilasciata dall'ospedale ove è avvenuta la nascita ovvero, nel caso in cui la nascita non sia avvenuta in ospedale, l'attestazione di constatazione di avvenuto parto, rilasciato dall’ostetrica che ha constatato la nascita.

    I genitori cittadini comunitari, se non residenti nel Comune, possono esibire la carta di identità italiana o quella rilasciata dal proprio paese d’origine.

    I genitori cittadini stranieri non residenti in Italia devono esibire il passaporto. Si ricorda che, con circolare n.19/2009 del Ministero dell’Interno, è stato disposto che «Per lo svolgimento delle attività riguardanti le dichiarazioni di nascita e di riconoscimento di filiazione non devono essere esibiti documenti inerenti al soggiorno trattandosi di dichiarazioni rese, anche a tutela del minore, nell’interesse pubblico della certezza delle situazioni di fatto».

    La comunicazione dell'avvenuta nascita all'Ufficio Anagrafe competente per l'iscrizione all'Anagrafe della Popolazione Residente avverrà a cura dell'Ufficio dello Stato Civile.

    Nota bene:
    se i genitori non risiedono entrambi nello stesso Comune, l'iscrizione avverrà nel Comune di residenza della madre.

    L’ufficiale di stato civile verifica la regolarità della documentazione prodotta e la competenza a ricevere la dichiarazione.

    Riscontrata la regolarità della documentazione, il procedimento si conclude con la redazione e la sottoscrizione dell’atto di nascita.
     
  • Costi: Il servizio non prevede alcun costo.
  • Tempi: Il procedimento ha termine contestualmente alla dichiarazione di nascita resa e sottoscritta dal/i genitore/i (o aventi titolo).
  • Segnalazioni sul servizio:
    Per qualsiasi chiarimento contattare l'Ufficiale dello Stato Civile o scrivere all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
  • Area di riferimento: Area Affari Generali
  • Responsabile:
    dott.ssa Enrica Vender
    tel. 035-983623 - 035-983623 - interno 2 - fax. 035-983008
    pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
  • Ufficio di riferimento: Ufficio Stato Civile
  • Personale addetto:
    Patrizia Barbon
    tel. 035-983623 - 035-983623 - interno 1 - 035-983267 - 035-983267
    fax. 035-983008/035-983267
    e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
  • Orari:
    Per conoscere gli orari di apertura al pubblico dell'ufficio clicca qui
     
  • Sede: Piano terra del Palazzo municipale - via G. Marconi, 19 - 24065 Lovere (BG)
  • Livello di informatizzazione: Informativo. Disponibili on-line solo le informazioni necessarie per avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio.