Imposta di soggiorno

Imposta di soggiornoCOS’È?
L’Imposta di soggiorno è disciplinata dall’art. 4 del Decreto Legislativo 14 marzo 2011, n. 23 avente ad oggetto «Disposizioni in materia di federalismo municipale». La norma consente ai Comuni di istituire, con deliberazione di Consiglio Comunale, un’imposta a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive ubicate sul proprio territorio, da applicare secondo criteri di gradualità in proporzione al prezzo e nella misura massima di cinque euro per persona e per notte di soggiorno.
 
Il relativo gettito è destinato a finanziare interventi in materia di turismo, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonché interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali.
 
Il Comune di Lovere, con deliberazione di Consiglio Comunale n. 9 del 22.05.2012, ha istituito l’Imposta di soggiorno ed approvato il relativo regolamento attuativo (regolamento modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 45 del 29.11.2013). La Giunta Comunale con deliberazioni n. 105 del 29.05.2012 e n. 120 del 12.06.2012 ha individuato le relative tariffe e definito specifiche esenzioni.


CHI È SOGGETTO ALL’IMPOSTA?
Si applica per ogni persona non residente nel Comune di Lovere e per ogni pernottamento nelle strutture ricettive ubicate nel territorio comunale, fino ad un massimo di 10 pernottamenti consecutivi.


CHI È ESENTE DAL PAGAMENTO DELL’IMPOSTA?
Sono esenti dal pagamento dell’imposta:
  1. minori fino al compimento dei 13 anni di età;
  2. non vedenti e sordi;
  3. disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento;
  4. disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni;
  5. disabili con ridotte o impedite capacità motorie.
Sarà cura del cliente chiedere al soggetto gestore della struttura ricettiva l’eventuale applicazione delle esenzioni in argomento mostrando specifica documentazione certificativa. In assenza di tale richiesta il gestore della struttura ricettiva applicherà integralmente l’imposta.


QUANTO SI PAGA?

STRUTTURE ALBERGHIERE [Classificazione - Imposta (euro) giornaliera a persona]
  • 1 stella - 1,00 €
  • 2 stelle - 1,00 €
  • 3 stelle - 1,00 €
  • 4 stelle - 1,50 €
  • 5 stelle - 1,50 €

STRUTTURE EXTRA ALBERGHIERE [Classificazione - Imposta (euro) giornaliera a persona]

  • Bed & Breakfast - 0,50 €
  • Affittacamere - 0,50 €
  • Residence - 0,50 €
  • Agriturismo - 0,50 €
  • Ostello - 0,50 €
per un numero massimo di dieci pernottamenti consecutivi


DOVE SI PAGA?
L’imposta dovuta dall’ospite della struttura ricettiva è versata direttamente al gestore della stessa, contestualmente al pagamento dell’importo previsto per il soggiorno.
L'imposta si applica esclusivamente nel periodo dal 20 giugno al 20 agosto di ciascun anno.


OBBLIGHI DEI GESTORI DELLE STRUTTURE RICETTIVE
I gestori delle strutture ricettive ubicate nel Comune di Lovere sono tenuti a:
  • informare, in appositi spazi, i propri ospiti dell’applicazione, dell’entità e delle esenzioni dell’imposta di soggiorno;
  • riscuotere l'imposta, rilasciandone quietanza, emettendo una semplice ricevuta nominativa al cliente (mantenendone copia) oppure inserendo il relativo importo in fattura indicandolo come "operazione fuori campo IVA". Nel caso di rifiuto alla corresponsione dell'imposta da parte dell'ospite, il gestore della struttura deve far sottoscrivere una dichiarazione e consegnarla all’Area Gestione Risorse del Comune di Lovere. (Modulo A cliente, Modulo B gruppi). Nel caso l'ospite si rifiuti anche di compilare e sottoscrivere la dichiarazione, sarà cura del gestore redigere e firmare la dichiarazione sostitutiva di notorietà in cui evidenziare la circostanza e riportare i dati del cliente (Modulo C);
  • dichiarare all’Amministrazione comunale, entro il 30 settembre di ciascun anno, il numero di coloro che hanno pernottato presso la propria struttura dal 20 giugno al 20 agosto, il relativo periodo di permanenza, il numero dei soggetti esenti, l’imposta dovuta e gli estremi del versamento della medesima (Modulo D).
 
Entro il 30 settembre di ciascun anno il gestore dovrà procedere al riversamento al Comune di Lovere delle somme introitate a titolo di Imposta di soggiorno utilizzando un dei seguenti canali di pagamento:
  • presso lo sportello di Tesoreria (Banca Popolare di Bergamo - filiale di Lovere, via Tadini n. 30);
  • con pagamento mediante POS presso l’Ufficio Tributi del Comune di Lovere;
  • con pagamento mediante bonifico su conto corrente di Tesoreria IBAN IT52Y0542853170000000003581 intestato al Comune di Lovere – Servizio Tesoreria.


UFFICI COMUNALI DI RIFERIMENTO
Per ogni qualsivoglia informazione in merito all’Imposta di soggiorno è possibile contattare l’Area Gestione Risorse del Comune Lovere (Funzionario Responsabile: Rag. Ermanno Zendra – Funzionario di riferimento: Rag. Narriman Moretti).
Tel. 035.983634 - fax 035.983634
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

 

 

Notizie di settore:

- Imposta di soggiorno anno 2015: rendicontazione del gettito e relativo impiego (deliberazione di Consiglio comunale n. 8 del 03.06.2016)

- Imposta di soggiorno anno 2014: rendicontazione del gettito e relativo impiego (deliberazione di Consiglio comunale n. 11 del 18.06.2015)

- Imposta di soggiorno anno 2013: rendicontazione del gettito e relativo impiego (deliberazione di Consiglio comunale n. 5 del 21.05.2014)

- Imposta di soggiorno anno 2012: rendicontazione del gettito e relativo impiego (deliberazione di Consiglio comunale n. 17 del 09.05.2013)