BANDO ''EMERGENZA ABITATIVA ALTO SEBINO''

Comunità Montana ha approvato il Bando ''Emergenza abitativa 2018'' che individua due misure rivolte ai cittadini del territorio dell’Ambito Alto Sebino. Sono potenziali destinatari delle azioni previste nel presente bando tutte le persone e le famiglie residenti in uno dei comuni dell’Ambito Alto Sebino (Bossico, Castro, Costa Volpino, Fonteno, Lovere, Pianico, Riva di Solto, Rogno, Solto Collina, Sovere), residenti in Regione Lombardia da almeno 5 anni, titolari per l’anno 2018 di contratti di affitto validi e registrati per immobili siti in uno dei 10 comuni dell’Ambito e che prevedano un canone di locazione non superiore ad € 6.000,00 annui. Le domande potranno essere presentate a partire dal 15.11.2018 fino ad esaurimento delle risorse disponibili, e comunque non oltre il 31.10.2019 presso la sede  dei Servizi sociali - Ambito Alto Sebino - via del Cantiere n. 4 a Lovere (BG).
E' stato approvato il Bando" Emergenza abitativa 2018" che individua due misure rivolte ai cittadini del territorio dell’Ambito Alto Sebino:
- famiglie con morosità incolpevole ridotta (3.000,00 euro), che non abbiano uno sfratto in corso, in locazione sul libero mercato (misura 2 della DGR 606/2018);
-famiglie in locazione sul libero mercato il cui reddito provenga esclusivamente da pensione da lavoro/di vecchiaia/di anzianità, in grave disagio economico, o in condizione di particolare vulnerabilità, ove la spesa per la locazione con continuità rappresenta un onere eccessivo (il requisito si verifica se la spesa per il canone è uguale o superiore al 30 % del reddito) (misura 4 della DGR 606/2018).
 
 
DESTINATARI (dall'art. 2 del bando)
Sono potenziali destinatari delle azioni previste nel presente bando tutte le persone e le famiglie residenti in uno dei comuni dell’Ambito Alto Sebino (Bossico, Castro, Costa Volpino, Fonteno, Lovere, Pianico, Riva di Solto, Rogno, Solto Collina, Sovere), residenti in Regione Lombardia da almeno 5 anni, titolari per l’anno 2018 di contratti di affitto validi e registrati per immobili siti in uno dei 10 comuni dell’Ambito e che prevedano un canone di locazione non superiore ad € 6.000,00 annui.
 
 
FINALITA': sostenere i nuclei familiari in disagio economico perché possano mantenere l’alloggio in locazione:
 
 
REQUISITI PER L'AMMISSIONE (dall'art. 4)
- essere titolari per l’anno 2018 di contratti di affitto validi e registrati per immobili siti in uno dei 10 comuni dell’Ambito e che prevedano un canone di locazione non superiore ad € 6.000,00 annui;
- In caso di cittadinanza extra U.E. il richiedente deve essere in possesso di carta di soggiorno o permesso di soggiorno di lunga durata CE;
- Residenza da almeno 5 anni in Regione Lombardia di almeno un membro del nucleo familiare;
- non essere sottoposti a procedure di rilascio dell’abitazione;
- non essere in possesso di alloggio adeguato in Regione Lombardia;
- ISEE inferiore o uguale a € 15.000,00.

Inoltre per accedere alla misura 2 della DGR 606/2018:
a) morosità incolpevole accertata in fase iniziale (fino a € 3.000,00). Non concorrono al calcolo della morosità le spese per le utenze e le spese condominiali;
b) sono esclusi i soggetti titolari di contratti d’affitto con patto di futura vendita.

Inoltre per accedere alla misura 4 della DGR 606/2018:
a) non essere titolari di contratti d’affitto con patto di futura vendita;
b) avere un reddito proveniente esclusivamente da pensione da lavoro/di vecchiaia/di anzianità;
c) spesa per il canone di affitto pari o superiore o uguale al 30 % del reddito.
 
 
VALORE DEL CONTRIBUTO
Il contributo avrà un valore massimo di euro 1.500,00 e sarà erogato direttamente al proprietario dell’alloggio.
 
 
QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA? (art. 6 del bando)
Le domande potranno essere presentate a partire dal 15.11.2018 fino ad esaurimento delle risorse disponibili, e comunque non oltre il 31.10.2019 presso la sede dei Servizi sociali - Ambito Alto Sebino - via del Cantiere n. 4 a Lovere (BG).
 
 
DOCUMENTI NECESSARI DA ALLEGARE O PREDISPORRE PRIMA DELLA DOMANDA
- copia carta d’identità richiedente e del titolare del contratto d’affitto se diverso dal richiedente;
- in caso di cittadinanza extra U.E. carta di soggiorno o permesso di soggiorno di lunga durata CE;
- DSU e attestazione ISEE in corso di validità;
- contratto d’affitto registrato;
- tutta la documentazione richiesta dall’assistente sociale per poter consentire lo svolgimento della valutazione necessaria;
- documenti comprovanti le cause della situazione di morosità incolpevole e/o documenti comprovanti i mancati versamenti del canone di locazione (solleciti, diffide, ecc.).
 
 
VERIFICA DEI REQUISITI DI ACCESSO E VALUTAZIONE DELLE DOMANDE (dall'art. 8 del bando)
La verifica dei requisiti e la formulazione dell’ipotesi progettuale, intesa anche come presa di accordi preliminari con il richiedente e il locatore, verrà effettuata dall’Assistente sociale del servizio sociale professionale che provvederà alla fase istruttoria.
 
 
SCARICA in formato pdf:
 
 
PER MAGGIORI INFORMAZIONI
tel. 035 983623 - int. 5
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.