CONTRIBUTI A IMPRESE E GENITORI CON LA DOTE CONCILIAZIONE

il logo della Regione LombardiaRiapre, con una formulazione completamente nuova, il bando regionale rivolto al sostegno del welfare aziendale ed interaziendale e della conciliazione famiglia-lavoro in Lombardia.

L’iniziativa nasce nell’ambito del Programma regionale conciliazione famiglia-lavoro, attuato da Regione Lombardia in convenzione e con il finanziamento del Dipartimento per le Pari Opportunità, a seguito di Intesa in Conferenza Unificata dell’aprile 2010.

L’accordo di rete territoriale per la conciliazione è promosso da Regione Lombardia in collaborazione con ASL Bergamo, Comune di Bergamo, Provincia di Bergamo, Camera di Commercio di Bergamo, Ufficio Consigliera di Parità Provincia di Bergamo.

Nell’anno 2013, la sperimentazione sulla conciliazione famiglia e lavoro verrà estesa a tutto il territorio regionale. Saranno due i fuochi di attenzione, per un ammontare complessivo di circa dieci milioni di euro:
- focus impresa (Sezione I del Bando): € 5.000.000,00 per le imprese
- focus persona (Sezione II del Bando): € 4.880.000,00 per la Dote Servizi alla Persona.

In particolare lo stanziamento assegnato all’ASL Bergamo per la Dote Servizi alla Persona è di € 589.170,00.



Focus IMPRESA: finalizzato a promuovere iniziative di welfare aziendale ed interaziendale attraverso la presentazione di progetti, con le seguenti caratteristiche:
- interventi innovativi volti a promuovere il benessere sociale della persona e della famiglia;
- sostenere i lavoratori e le famiglie attraverso la promozione e il sostegno di modelli aziendali per la previdenza integrativa;
- incentivare l’adozione di piani di flessibilità aziendale che promuovano una organizzazione del lavoro favorevole alla conciliazione famiglia-lavoro e alla produttività dell’impresa;
- sviluppare modelli di welfare aziendale e territoriale integrato al fine di favorire lo sviluppo sociale e promuovere la conciliazione famiglia-lavoro;
- sostenere in particolare progetti di cui al punto 1 che nascano da reti di imprese e che promuovano partnership pubblico-privato;
- favorire il mantenimento dell’occupazione, in particolare di quella femminile, dopo la nascita di un figlio, sostenendo la famiglia nei suoi compiti di cura.

A partire dal 7 gennaio 2013 possono presentare domanda, per accedere ai contributi per la realizzazione degli interventi previsti nel bando, le seguenti tipologie di imprese:
a) Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) singole o associate in partenariato;
b) Grandi Imprese (solo se in partenariato con MPMI);
c) GDO - Grande distribuzione Organizzata (solo per progetti che coinvolgono almeno 3 filiali in Regione Lombardia, anche se la sede legale è al di fuori del territorio regionale).

Per maggiori informazioni e/o chiarimenti relativi al Bando, è possibile consultare il sito internet della Direzione Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà Sociale della Regione Lombardia (vedi link sotto riportato).



Focus PERSONA: attraverso la dote conciliazione servizi alla persona, misura che ha come obiettivo quello di favorire il mantenimento dell’occupazione, in particolare di quella femminile dopo la nascita di un figlio, intende sostenere la famiglia nei suoi compiti di cura agevolandone l’accesso ai servizi del welfare.

La Dote Conciliazione è gestita direttamente dall’ASL.

Per maggiori informazioni sulla Dote Conciliazione - Servizi alla Persona - clicca qui.


Fonte: comunicato stampa ASL Bergamo

 

Riferimenti:

- il sito internet della Conciliazione Famiglia Lavoro della Regione Lombardia