SPORTELLO AFFITTO 2013

Sportello affitto 2013 – Fondo Sostegno Grave Disagio Economico e Morosità IncolpevoleSi rende noto che la Giunta comunale, con deliberazione  n. 182 del 20.08.2013, ha istituito lo “Sportello affitto 2013 – Fondo Sostegno Grave Disagio Economico e Morosità Incolpevole” previsto dall'attuale normativa della Regione Lombardia.

Lo sportello fornisce informazioni sulle richieste di contributi integrativi al pagamento dei canoni di locazione per fitti onerosi, relativi l’anno 2013 e risultanti da contratti d’affitto regolarmente registrati.

Per accedere al contributo è necessario possedere determinati requisiti economico-finanziari indicati nella Deliberazione della Giunta Regionale n. 365 del 04.07.2013; in particolare, sarà valutata la situazione reddituale relativa l’anno 2012 secondo i principi e i criteri dell’ISEE (indicatore della situazione economica equivalente).

Non possono essere presentate domanda di contributo:

  • per affitti relativi ad alloggi inclusi nelle categorie catastali A/1 – A/8 e A/9, ovvero unità immobiliare con superficie utile netta superiore a 110 mq, maggiorata del 10% per ogni ulteriore componente del nucleo familiare dopo il quarto;
  • per affitti d’alloggi d’edilizia residenziale pubblica locati secondo la normativa regionale;
  • per affitti d’alloggi concessi in godimento da parte di cooperative edilizie a proprietà indivisa;

i nuclei familiari all’interno dei quali uno o più soggetti:

  • sono proprietari d’alloggi realizzati con contributi pubblici o abbiano usufruito di finanziamenti agevolati statali o d’altri enti pubblici;
  • hanno diritto di proprietà o altri diritti reali di godimento su alloggi adeguati alle esigenze del nucleo familiare nell’ambito provinciale;
  • nel corso del 2012 abbiano rilasciato o rilasceranno l’alloggio assumendo residenza anagrafica in altra Regione diversa dalla Lombardia.

Lo “Sportello affitto 2013 - Fondo Sostegno Grave Disagio Economico e Morosità Incolpevole” è ubicato presso il municipio – Ufficio Servizi alla Persona dal 2 settembre al 31 ottobre 2013 compresi, per la consegna, da parte degli interessati, della copia della domanda istruita dai CAAF, a ciò delegati dall’Amministrazione comunale.

 

"Sportello affitto 2013 - fondo a sostegno disagio acuto" - Documentazione da presentare al CAAF:

  • contratto o contratti di locazione o sublocazione del 2013 registrati (o ricevuta della richiesta di registrazione)
Dati relativi all’appartamento:
  • superficie mq
  • categoria catastale (A/2 – A/3 ecc.)
  • Identificativi catastali dell’immobile (foglio, mappale, subalterno), da richiedere al proprietario. Nel caso di canone di locazione cumulativo (abitazione e box) richiedere al proprietario anche la rendita catastale distinti di casa e box
  • anno di costruzione
  • impianti e servizi presenti nell’alloggio (acqua potabile, bagno, cucina, box ecc.)

Per ogni componente il nucleo familiare:

  • codice fiscale
  • dichiarazione dei redditi presentata nel 2013 relativa ai redditi 2012 o altre certificazioni: CUD, certificazione redditi non soggetti ad imposta (non si considerano reddito: assegno d’accompagnamento e indennità simili, TFR, bonus gas ed elettrico e contributo fsa 2012)
  • patrimonio immobiliare (valore I.C.I. di case, terreni ecc.) al 31.12.2012
  • patrimonio mobiliare (depositi e c.c. bancari o postali, azioni ecc.) al 31.12.2012
  • spese mediche sostenute nell’anno 2011, comprese rette pagate a Case di Riposo per familiari ultra65enni
  • certificato di invalidità se superiore al 66%
  • fatture energia elettrica e gas pagate nel 2012 (per quota bonus percepito), social-card e altra documentazione che attesti eventuali contributi percepiti nell'anno 2012
  • per le situazioni di morosità incolpevole, dichiarazione del proprietario con cui attesta il mancato pagamento dei canoni (almeno 3 mensilità) e si impegna a non aggiornare il canone di locazione per una annualità o non attivare procedure di sfratto almeno per il periodo di riferimento delle morosità pagate. In tal caso il contributo viene pagato direttamente al proprietario.
     

N.B.: Per i cittadini extracomunitariè necessario presentare il permesso di soggiorno e il certificato storico di residenza o autocertificazione di residenza da almeno 10 anni in Italia o 5 anni in Lombardia e attività di lavoro svolta, anche in modo non continuativo, al momento della domanda.

 

Per maggiori informazioni:
Ufficio Servizi alla Persona
1° piano del palazzo municipale
tel. 035-983623 - int. 5 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.